L’ultimo Nintendo Direct è stato una delusione

Durante tutto il 2020 c’è stata molta sfiducia nei possessori di Nintendo Switch. Il colosso di Kyoto si è spento dopo il rilascio di Animal Crossing: New Horizons e ha iniziato a rilasciare sempre meno notizie. Certo, abbiamo avuto anche dei rilasci niente male, come l’ultimo Paper Mario, ma tutti aspettavano un Nintendo Direct con trepidazione.

E quel Nintendo Direct è arrivato.

Il problema? È stato l’ennesima delusione. Così tanto al punto che io, che mi sono espressa per un anno positivamente sulla line-up di Nintendo nel 2021, ho perso le speranze.

Il Nintendo Direct appena concluso è durato quasi un’ora. Un’ora colma di porting, localizzazioni e collection. Le novità sono state ben poche, quasi tutte per un fin troppo lontano 2022 e alcune che non ho compreso (Splatoon 3? Davvero?).

Personalmente ho alzato lo sguardo annoiato solo al cospetto di Legend of Heroes, No More Heroes 3 e, soprattutto, Project: Triangle Strategy (di cui scaricherò di sicuro la demo). Il resto non mi ha detto assolutamente nulla, e anzi alcuni giochi mi hanno davvero fatto storcere il naso, come DC Super Hero Girls: Teen Power.

Il momento più basso, secondo me, è stato quando è arrivato Eiji Aonuma. Avrebbe potuto mostrare qualcosa almeno di quel Breath of the Wild 2 sparito nell’etere (che a me per ora interessa poco, devo ancora giocare il primo BotW), e invece si è limitato a quelle due parole di circostanza. Per poi mostrare uno Skyward Sword HD che, a una prima occhiata, sembra un porting fatto in fretta tanto per dare un contentino. Contentino che però non placherà gli animi.

Avrebbero potuto aspettare un altro po’ prima di darci un Nintendo Direct così atteso, preparare meglio un qualche asso nella manica per farsi perdonare della carenza di informazioni. E invece ci hanno dato 50 minuti di vuoto. Tanto varrebbe non fare più queste dirette se questo deve essere il risultato.

Il mio pensiero va a chi possiede come console solo Nintendo Switch. A chi ha già comprato e spolpato tutti i titoli di maggior rilievo e che, una volta finito Super Mario 3D World + Bowser’s Fury si ritroverà, ancora una volta, con un pugno di mosche in mano.

Almeno io ho altre console, e uno spaventoso backlog da finire. Sono amareggiata, ma ho modo di consolarmi giocando a qualcosa mentre aspetto.

EvilPhimie

Gioco fin dal 1998. Nel corso degli anni ho scritto per vari siti videoludici per poi aprire un mio blog. Nel tempo libero, oltre ai videogiochi, adoro Dungeons & Dragons (5e), Magic: The Gathering, leggere e ricamare.