MultiVersus – Le Nostre Prime Impressioni
MultiVersus Artwork
Anteprime Anteprime Videogiochi Videogiochi

MultiVersus – Le Nostre Prime Impressioni

I prodotti realizzati e distribuiti da Warner Bros. sono da sempre stati onnipresenti nelle nostre vite. Basti pensare ai tanti cinecomic targati DC, ma anche ai folli Looney Tunes. Per non parlare delle risate fatte con la banda di Scooby-Doo, ma anche delle lacrime versate guardando Il Gigante di Ferro.
Warner Bros. ha un catalogo di prodotti non indifferenti e ha deciso di far incontrare tutti i beniamini della nostra infanzia (e del nostro presente) in MultiVersus.

MultiVersus, sviluppato da Player First Games, è un picchiaduro in 2D che vede i nostri eroi combattere in delle arene ispirate ai loro rispettivi mondi.
Gli sviluppatori hanno optato per offrire un’esperienza free-to-play e cross-platform, per permettere a tutti i possessori delle piattaforme su cui sarà rilasciato (PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One e Xbox Series) di menare le mani in rapidi e adrenalinici match.

Ho avuto l’occasione di provare l’Alpha di MultiVersus con qualche giorno in anticipo, in modo da sperimentare con pad alla mano il titolo, compresi due dei tre nuovi personaggi annunciati, ovvero Taz e Velma.

Batman VS… Shaggy!?!

Chi ha avuto modo di giocare Super Smash Bros. si troverà di sicuro di fronte a un’esperienza familiare. Sia la mappatura dei comandi che la conformazione delle arene ricorda l’esperienza proposta da Nintendo con i suoi personaggi.

Tra salti, schivate, attacchi normali e speciali, e il modo in cui si buttano fuori dalla schermata i nemici si ha una sensazione di deja-vu non indifferenti, inteso in tutti i sensi positivi del termine. Questo perché MultiVersus già in questa Alpha si è dimostrato un titolo molto fluido e curato, con dei personaggi che riescono a differenziarsi bene con i loro moveset unici.

Nel corso della mia prova ho sperimentato con i quindici personaggi presenti nell’Alpha, i quali sono divisi in classi, ovvero: Picchiatore, Assassino, Guaritore, Mago e Tank.
Non solo ogni classe, ma ogni personaggio si sa ben distinguere con dei moveset e delle mosse speciali uniche e che citano il media da cui provengono: Bugs Bunny lancia missili targati ACME, Shaggy afferra un sandwich e lo lancia contro i nemici, Wonder Woman utilizza scudo e frusta e via discorrendo.

I combattimenti sono frenetici e sorprendenti già in modalità 1v1, ma danno il loro meglio sia nel 2v2 che nel tutti contro tutti: un singolo attacco può decidere la nostra vittoria o la nostra sconfitta.

Alla fine di ogni combattimento riceviamo delle monete, che possiamo utilizzare per sbloccare alcuni dei personaggi non disponibili fin da subito. Inoltre il personaggio di livello guadagna esperienza e sale di livello, sbloccando alcune abilità uniche che possiamo impostare prima di un match come vantaggio.
Oltre ad aumentare noi e i personaggi utilizzati di livello, più giochiamo e più aumenta anche la progressione per lo sblocco di contenuti del Battle Pass.

Supereroi, Conigli e Gatti

Player First Games ha deciso di optare per uno stile cartoonesco e colorato, dando a tutti i personaggi del roster un’ottima resa estetica. Questo comprendendo nel discorso Arya Stark, che prima non avrei mai potuto immaginare con questo tipo di stile.

Da un punto di vista tecnico mi sono trovata di fronte a un’esperienza di gioco estremamente fluida, senza mai avere cali di frame rate nemmeno nei momenti più concitati dei combattimenti.
Anche il matchmaking è più che promosso: non sono mai stata più di qualche secondo ad attendere per la ricerca dei miei avversari, questo giocando in diverse fasce orarie.

Inoltre, MultiVersus vanta della presenza del recente sistema di rollback netcode, che sta diventando uno degli standard principali per i picchiaduro competitivi.

Armati di Batarang (o Sandwich), Entriamo nel Multiverso!

Tirando le somme, MultiVersus parte da delle ottime premesse: sia dal punto di vista del gameplay che da quello tecnico le mie prime impressioni sono più che positive.
Warner Bros. ha per le mani un prodotto con delle potenzialità non indifferenti, e, continuando in questa direzione, si ritroveranno quello che credo sarà uno dei migliori picchiaduro free-to-play degli ultimi anni.

Vi terrò aggiornati in futuro su quelle che saranno le novità di MultiVersus e sulla sua versione definitiva, in arrivo nel corso del 2022!