FIFA 23 – Recensione
Recensioni Recensioni Videogiochi Videogiochi

FIFA 23 – Recensione

L’appuntamento annuale con FIFA non poteva mancare, dopo ormai un’epoca con la consueta uscita ci siamo tutti abituati a vedere il titolo sportivo di EA tra Settembre e Ottobre. La differenza sostanziale di quest’anno è che si tratta dell’ultimo capitolo con il nome FIFA, dato che Electronic Arts dal prossimo anno abbandonerà il nome per cimentarsi in una propria avventura “individuale” con un nome totalmente nuovo, andando così a iniziare quello che effettivamente sarà a tutti gli effetti un rebranding.

Sapendo l’importanza di questo capitolo finale costruito da Electronic Arts, mi sono lanciato in questa avventura calcistica di FIFA 23. Sarà riuscita a donare un ultimo capitolo degno del nome che porta?

Palla al centro

A pad alla mano, fin dal primo incontro introduttivo dove ci verrà chiesto che tipologia di calcio giocare, se femminile o maschile, possiamo avvertire come finalmente il brand abbia raggiunto la next-gen con un gameplay molto più frenetico e realistico. Anche le interazioni tra giocatori, che siano contatti per un fallo o un semplice marcamento. 
A muovere tutta la struttura c’è l’HyperMotion 2, che garantisce una gestione migliore degli scontri fisici e un intelligenza artificiale migliore, soprattutto per i giocatori che riempiono in modo più intelligente le aeree del campo di gioco. 

Qualche “rovo” tecnico

Purtroppo non tutto brilla come dovrebbe, alcune interazioni ci sembrano forzate, spesso i giocatori cadono a terra per delle lievi interazioni. Se tutto questo non fosse abbastanza, anche il bilanciamento non è dei migliori, spesso ci ritroviamo degli attaccanti o difensori fin troppo potenti rispetto a quello che viene dichiarato nella carta tecnica. 

Altra cosa che non ho apprezzato interamente è l’intelligenza artificiale, che nonostante in questo capitolo riesca facilmente a riempire gli spazi vuoti, spesso entra in un loop di errori, come ad esempio con i difensori che lasciano quasi sempre le aree scoperte e quindi la difesa totalmente allo sbaraglio. Inizialmente pensavo fosse un problema di difficoltà, ma posso confermarvi che anche abbassandola la situazione è la medesima.

Tanti contenuti variegati

Andando ad analizzare tutti i contenuti di questo ventitreesimo capitolo, abbiamo la modalità principale che ormai è il punto focale di ogni giocatore di FIFA: Ultimate Team. Anche questa volta potremo creare la nostra squadra, farla scalare verso le vette e poi gettarci nella FUT Champions.
Una delle aggiunte piacevoli è quella del mercato trasferimenti che condivide il tutto tra piattaforme, permettendo un prezzo più competitivo durante le fasi di trattativa per comprare le carte. 

In questo capitolo la modalità carriera si suddivide in: giocatore o allenatore. Utilizzando quella da giocatore, avremo la possibilità di scalare la vetta dei vari campionati, conquistare onorificenze e diventare una leggenda del calcio. Quella da allenatore sarà un vero e proprio simulatore, dove le nostre scelte per la squadra avranno un impatto fondamentale.

Tecnicamente ottimo

Bisogna ammettere che il lavoro svolto con l’engine grafico è spettacolare. Le varie espressioni del volto dei giocatori rendono ancora più realistica la simulazione calcistica di Electronic Arts. Anche i vari stadi sono stati adornati di una fantastica atmosfera che rende quasi “vivo” lo stadio e i suoi tifosi. Dei difetti estetici sono però rimasti, come qualche texture che tende a caricare in ritardo, soprattutto quelle dei tifosi, composti per lo più da grossi poligoni fastidiosi. Purtroppo per loro non è ancora il momento di essere rappresentati con un’estetica migliore.

Commento Finale

In conclusione, FIFA 23 è un buon capitolo, ma non eccelle in tutto. Mi sarei aspettato un capitolo finale per il brand rivoluzionario, con contenuti nuovi e freschi. Nonostante tutto ci troviamo difronte a un FIFA 23 che ha da offrire molto, tra le tante ore che propone il FUT e la modalità VOLTA. Non ci resta che dire addio al nome FIFA sotto l’ala di EA e vedere cos’ha in serbo per noi per l’anno prossimo!

FIFA 23
  • 7.5/10
    Voto - 7.5/10
7.5/10

Riassumendo

FIFA 23 è l’ultimo capitolo di Electronic Arts e nonostante i contenuti molto longevi, ci saremmo aspettati qualcosa di più rivoluzionario per l’addio al brand. Nonostante tutto si tratta di un capitolo valido e che non può essere che apprezzato dai suoi fan.