Ms. Marvel – Recensione dell’episodio 3
Featured Recensioni Recensioni Serie TV

Ms. Marvel – Recensione dell’episodio 3

Dopo aver goduto di due ottimi primi episodi di Ms. Marvel, sono finalmente pronto a parlarvi del terzo, il quale getta delle basi interessanti sulla trama, aumentando quell’alone di mistero che avvolge Kamala e il suo retaggio.

Rispetto ai due primi episodi che hanno avuto la funzione di introdurci Kamala Khan e i compagni di viaggio, questo nuovo episodio ci permette di esplorare meglio il Folklore preislamico e musulmano.

I Jinn dietro la porta

Eravamo rimasti con l’incontro tra Kamala e Njima, una donna misteriosa che sembra conoscere le origini dei poteri della protagonista. Ci viene spiegato che la donna e il suo gruppo di compagni conoscevano la nonna della ragazza, perché è stata lei a condurli al mondo reale, essendo loro dei Jinn, degli esseri mitologici dotati da alcuni poteri caratteristici, tra cui quello di non invecchiare in modo normale.

Possiamo vedere ciò proprio da Njima, che dice di essere bloccata da più di cinquant’anni in questa nuova dimensione, ovvero il mondo nel quale si svolge l’MCU. Ci viene spiegato che il potere non è altro che un’espansione del proprio io interiore, ma purtroppo i Jinn hanno perso questo potere una volta arrivati in questa nuova dimensione.

Tutto ha un costo

A quanto pare, Kamala è la loro unica speranza, l’unica che può farli tornare alla loro terra. Durante l’episodio scopriamo però che attualmente non esiste un modo sicuro di riportarli indietro, dato che richiede il sacrificio della ragazza.

Visti i recenti avvenimenti in pubblico, la nostra eroina è ricercata dai Servizi Segreti, i quali hanno cominciato a svolgere delle ricerche nella Moschea per capire chi è questa nuova eroina mascherata. Tutto questo ha delle ripercussioni, dato che creerà delle tensioni non indifferenti tra le conoscenze di Kamala.

Un ottima direzione

Lo svolgimento dell’episodio l’ho trovato pressapoco perfetto, dato che fornisce tutte le informazioni più interessanti e colma alcuni dubbi degli episodi precedenti. La regia è ancora una volta impeccabile, riesce sempre a trovare uno stile unico e fresco, che secondo me è a dir poco rivoluzionario per una serie Marvel.

La trama si sta facendo sempre più interessante, anche questo episodio si chiude con quell’alone di mistero, tenendo il mio interesse sempre attivo.

In Conclusione

Anche questo terzo episodio di Ms. Marvel è promosso, ho trovato molto valido lo svolgimento della trama e soprattutto l’introduzione dei Villain, i quali sembrano avere un valido motivo per esserlo. Come detto in precedenza, la regia è rivoluzionaria e piacevole, una ventata d’aria fresca che l’MCU meritava di avere. Non vedo l’ora di parlarvi dei prossimi episodi, ma per il momento posso ritenermi totalmente soddisfatto.